Il borgo di Allerona

Porta Sole Allerona

Allerona è un piccolo borgo di origine romana di cui non mancano testimonianze architettoniche, con resti archeologici nelle immediate vicinanze del borgo, tra cui alcuni tratti della Cassia antica (tra Orvieto e Ficulle), cippi con iscrizioni romane relative alla Traiana nuova ed i resti di un primo insediamento dove oltre rovine di antiche costruzioni e possibile ammirare la piccola cappella dedicata a S. Ansano Martire, eretta nel luogo dove la leggenda vuole avvenne il miracolo della brocca.

Del, castello feudale, rimangono i resti delle antiche mura, le due porte denominate "del Sole" e "della Luna" e l'assetto urbanistico. Nel punto più alto dei paese vi è l'antica chiesa castellana del XII sec. con pitture nell'abside del senese Arturo Viligiardi (1896) recentemente restaurata. Fuori le mura si trovano la chiesa dedicata a S.Michele Arcangelo, adibita a museo di arte sacra e la piccola chiesa della Madonna dell'acqua, piccolo gioiello di forma ottagonale che al suo interno custodisce un affresco del400 raffigurante appunto l'immagine della Madonna dell'Acqua. Da visitare il museo dei cicli geologici dove sono esposti molti fossili risalenti al pliocene.